Domanda consapevole: quando si può (forse) fare a meno delle OLTA

Written by  , Published in Web Marketing

Con questo articolo inizio la mia collaborazione con il blog #RossoSicaniasc ed è per me un piacere ed un onore allo stesso tempo.

Le tematiche sulle quali sono stato chiamato ad intervenire in questo luogo di confronto e approfondimento riguardano il rapporto tra le strutture turistiche e le Olta visto dal punto di vista dei motori di ricerca.
L’argomento è stato da me trattato al #NF15 di Bergamo nel laboratorio “Come sta il tuo sito internet secondo Google” ed è da lì che intendo partire. Avrei potuto titolare “le Olta croce e delizia degli albergatori” perché questo è quello che emerge nella mia quotidiana attività di consulente.
“Croce” quando arriva la fattura mensile delle commissioni, “Delizia” quando ci riempiono la struttura.

Le Olta sono un nostro importante collaboratore, dobbiamo usarle nel miglior modo possibile ma per un Hotel è importante usarle solo quando realmente servono.
Quando un cliente arriva alle informazioni sulla nostra struttura spesso lo fa appartenendo a due tipologie: chi cerca direttamente sul sito della Olta oppure chi cerca on-line su Google.
Per i primi, conquistati dalle precedenti esperienze, dal brand e sicuramente da un sito facile di usare e nella propria lingua, possiamo fare ben poco, se non cercare di essere presenti nel migliore dei modi all’interno del sito-portale della Olta, con offerte aggiornate, con la giusta politica di revenue management.
Sul secondo tipo di utente, chi cerca sui motori di ricerca, possiamo valutare e provare importanti strategie per raggiungere una effettiva disintermediazione e trasformare la prenotazione “assistita” in prenotazione diretta, alleggerendo quella fattura di commissioni che è la nostra “croce”. Perché le Olta sui motori di ricerca vanno ad intercettare due tipi di domanda: la domanda latente e la domanda consapevole.

Un esempio di domanda latente?
Chi non cerca il nostro hotel ma è potenzialmente un nostro cliente (chi ama il mare per le immersioni, il fan di un cantante il cui concerto si tiene nella nostra città, clientela business che partecipa da una fiera vicino a noi, ecc).
Un esempio di domanda palese?
Chi cerca il nostro hotel perché ci conosce, perché è gia stato cliente, perché ha letto le recensioni, ha avuto il biglietto da visita da un amico, ha consultato le Olta ma vuole più informazioni.
Perché pagare una commissione se il cliente cercava proprio noi?
Provate a digitare sul google il nome del vostro Hotel o della vostra struttura commerciale e osservate i risultati. Nella gran parte dei casi le prime posizioni della SERP (la pagina di risposta ad una ricerca) sono occupate dalle inserzioni a pagamento delle Olta, che riportano come titolo proprio la vostra “insegna”.
Il vostro sito ufficiale, che dovrebbe essere il più “attinente” alla ricerca dell’utente arriva dopo, spesso addirittura dopo le mappe.
Sicuri che l’utente scenda fino alle quarta-quinta (quando va bene) posizione per vedere il vostro sito e poi procedere alla prenotazione?
Ma la domanda che io albergatore mi porrei è questa: quanto costa alla Olta quella posizione?
La risposta è difficile da dare, l’unica risposta certa è che in caso di prenotazione effettuata, il non esserci è costato all’Hotel l’importo della commissione.

Potrebbe essere una valida idea strategica valutare una campagna di Google Adwords finalizzata al brand e al nome della struttura?
La risposta è si, ma a due condizioni:

  • la prima è che il sito sia “fatto bene” e che il sistema di prenotazione interno sia valido e funzionale
  • la seconda condizione è che sia economicamente conveniente

Ce ne sarebbe una terza ma che diventa la più importante: conoscere il funzionamento di Google Adwords e riuscire a sfruttarlo a meglio.
Come valutare queste condizioni? Ne parliamo nel prossimo articolo

Massimo Vichi
Consulente aziendale
info@ massimovichi.it

Massimo Vichi

Mi occupo di progettare e realizzare le strategie di Digital Marketing per aziende e professionisti. 
All'interno del digital marketing seguo in particolare le strategie legate ai social, analisi seo, promozione all'interno del web (adwords, portali, blog, ecc.).

Seguo il progetto di comunicazione on-line, dall'analisi iniziale fino alla realizzazione del piano editoriale, occupandomi della progettazione del sito, dei contenuti, dell'ottimizzazione SEO, della configurazione e gestione dei profili social, dello stile comunicativo e degli obiettivi dell'azienda.

Per conto di alcune importanti Agenzie Formative (Centro Studi Turistici Firenze, Formaimpresa-Confcommercio Firenze, Azienda per lo Sviluppo Empolese Valdelsa, Istituto di Formazione Franchi, ecc.) svolgo il ruolo di docente per i corsi inerenti il web marketing, la promozione territoriale attraverso il web, social marketing, e-commerce, e-mail marketing.
Collaboro con Confcommercio Firenze per la quale tengo workshop e seminari per i loro iscritti.

Vivo e lavoro tra Firenze e l'Emilia Romagna, appassionato di musica e di sport.

In Primo Piano

  • Very Important PET

    Very Important PET

    Nonostante un recent

  • Il prezzo camera non è poi così importante

    Il prezzo camera non è poi così importante

    La  tariffa di vend

  • Social Media? Tutte Storie!

    Social Media? Tutte Storie!

    In questo articolo n

  • E' tutto sotto controllo (di gestione)?

    E' tutto sotto controllo (di gestione)?

    I primi mesi dell’

  • MyForecast hero

    MyForecast hero

    Il  supereroe che t

  • Come monitorare l'andamento del tuo hotel

    Come monitorare l'andamento del tuo hotel

    La gestione di una s

  • L'analisi Revenue in 4 punti

    L'analisi Revenue in 4 punti

    L’Hotel Al Maso è

  • Il Day Use

    Il Day Use

    L’utilizzo dei ser

  • Intervista a Luca Acri, esperto di Business Intelligence nel settore turistico alberghiero

    Intervista a Luca Acri, esperto di Business Intelligence nel settore turistico alberghiero

    Oggi abbiamo il piac

  • C'era una volta la tariffa fissa...

    C'era una volta la tariffa fissa...

    C’era una volta l

Rubriche

FocusOn 5

Temi sotto una lente d'ingrandimento: Airbnb e Mercato Russo

#RevenueTips 6

Le 10 strategie per aumentare le prenotazioni dirette

Case history 10

"Il fare insegna a fare"

Revenue Today 9

il nuovo approccio del Revenue Management

Web Marketing 8

Strumenti e strategie di Hotel Marketing

L'arte del Pricing 7

Rubrica di Analisi, Pricing e Distribuzione online

Management Alberghiero 5

Rubrica di Management alberghiero

La ristorazione in hotel 9

Rubrica dedicata alla ristorazione all'interno delle strutture alberghiere

Formazione NF16 6

Anticipazioni e approfondimenti 

Infografica 2

Le infografiche di Sicaniasc, vi raccontiamo l'anno appena trascorso

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per facilitare la navigazione del sito

Se continui nella navigazione accetti implicitamente l‘utilizzo di tali cookie. Per saperne di piu'

Approvo