Sai davvero come funziona Booking?

, Published in L'arte del Pricing

Da anni ormai booking.com rappresenta per molti viaggiatori la risposta più pratica e veloce per prenotare il proprio soggiorno che sia di lavoro o di piacere. Per molti albergatori rappresenta invece un ottimo strumento per dare maggiore visibilità alla propria struttura e incrementare prenotazioni e fatturato.

Tanti sono i commenti e gli articoli, dedicati ai pro e ai contro dell’avere come partner commerciale una OTA come booking.com. Qui non discuteremo se utilizzare o meno i servizi offerti, ma analizzeremo come Booking.com gestisce le tariffe del nostro hotel.

Sulla base della nostra esperienza nel coordinamento delle politiche tariffarie di varie strutture alberghiere italiane, abbiamo riscontrato che quando l’hotel applica una strategia tariffaria articolata che utilizza molteplici piani tariffari, restrizioni, prodotti dedicati sia al business che al leisure, Booking.com riesce ad offrire una tariffa inferiore rispetto a quelle pubblicate sia sulle altre OTA che sul sito internet dell’hotel.

Sostanzialmente, utilizzando uno strumento di Rate Mixing, Booking.com crea una tariffa miscelando i piani tariffari e le relative condizioni, al fine di offrire al cliente sempre il miglior prezzo in assoluto.

Ma il Rate mixing è davvero a vantaggio del cliente?

Prendiamo ad esempio un hotel situato nel centro storico di una città italiana meta sia di viaggiatori leisure che business. La strategia applicata dall’hotel intende offrire in maniera diversificata un prodotto specifico per il segmento business con un piano room only (colazione esclusa) valido solo per il middle week (lun – gio) ed un prodotto leisure not-refundable (colazione inclusa) valido solo sul weekend (ven – dom), oltre al prodotto standard rate con colazione che è sempre disponibile su tutti i giorni della settimana senza sconti e/o restrizioni.

Nelle schermate che mostriamo, metteremo a confronto Expedia e Booking.com sulle stesse date e sulla stessa tipologia di camera.

Effettuando la ricerca per una camera matrimoniale (6 notti) su Expedia troveremo solo il piano standard con colazione alla tariffa di euro 699,01:

Ripetendo la stessa ricerca su Booking.com, troviamo invece qualcosa di diverso: quattro tipologie di prezzo contro una sola di Expedia.

Perché Booking.com offre un numero maggiore di tariffe?

Come è possibile che vengano mostrate le tariffe del piano not-refundable se esso è valido solo per il weekend? Il piano room only dovrebbe invece essere presente solo per richieste middle week. Inoltre ritroviamo una tariffa not-refundable + room only (colazione esclusa) che non fa parte delle strategie di prezzo create dall’hotel. Chi ha creato questi piani tariffari?

Entrando nella extranet di booking cerchiamo di capirne le ragioni; Beh, è molto semplice, il loro sistema è in grado di mescolare piani tariffari e condizioni di prenotazione. Vediamolo nel dettaglio:

- la tariffa viola di € 699,00 corrisponde alla tariffa standard con colazione in perfetta “parity” con Expedia e il sito dell’hotel;

- la tariffa verde di € 668,30 corrisponde alla tariffa standard per le prime tre notti e room only (colazione esclusa) per le ultime tre notti (ma il cliente non avrà la colazione inclusa nel soggiorno sebbene abbia pagato la tariffa che include la colazione sulle prime tre notti);

- la tariffa azzurra di € 651,96 corrisponde alla not-refundable per le prime tre notti e alla tariffa standard per le ultime tre (ma diventa tutta not-refundable anche se il cliente paga per intero la tariffa delle ultime tre notti);

 - la tariffa rossa di € 621,26 corrisponde alla not-refundable per le prime tre notti e alla room only (colazione esclusa) per le ultime tre notti (anche in questo caso il cliente non avrà la colazione inclusa nel soggiorno sebbene abbia pagato la tariffa che include la colazione sulle prime tre notti).

Chiaramente nella creazione di tariffe miste che racchiudono piani tariffari differenti Booking.com comunica al cliente le condizioni più restrittive applicando le limitazioni anche alle date acquistate con tariffe che invece offrirebbero dei vantaggi come la colazione o la possibilità di cancellazione.

Potrebbe quindi accadere che il cliente, a fronte di un risparmio monetario, perda però il diritto a servizi che in realtà ha pagato, mentre l’hotel perda il controllo sulle strategie di prezzo con cui vuole offrirsi al mercato.

Vi è mai capitato che una OTA competitor vi segnali che c’è una Rate Disparity?
E’ possibile che quasto accada a causa del Mixing Rate di Booking.com

Ci chiediamo anche quali informazioni transiteranno sul Channel Manager?
Nelle prossime settimane approfondiremo ulteriormente il tema. Stay tuned.


Toni Pacati

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter

 

 

In Primo Piano

  • Come vendere l'invenduto?

    Come vendere l'invenduto?

    Le strategie da impl

  • Offri sempre qualcosa in più

    Offri sempre qualcosa in più

    Offri sempre qualcos

  • A chi serve il Controllo di Gestione?

    A chi serve il Controllo di Gestione?

      La vignetta che

  • MyForecast hero

    MyForecast hero

    Il  supereroe che t

  • C'era una volta la tariffa fissa...

    C'era una volta la tariffa fissa...

    C’era una volta l

  • Come monitorare l'andamento del tuo hotel

    Come monitorare l'andamento del tuo hotel

    La gestione di una s

  • Very Important PET

    Very Important PET

    Nonostante un recent

  • L'analisi Revenue in 4 punti

    L'analisi Revenue in 4 punti

    L’Hotel Al Maso è

  • Il Day Use

    Il Day Use

    L’utilizzo dei ser

  • Best practice per un uso efficace del booking engine

    Best practice per un uso efficace del booking engine

      Ogni albergatore

Rubriche

FocusOn 5

Temi sotto una lente d'ingrandimento: Airbnb e Mercato Russo

#RevenueTips 6

Le 10 strategie per aumentare le prenotazioni dirette

Case history 10

"Il fare insegna a fare"

Revenue Today 9

il nuovo approccio del Revenue Management

Web Marketing 8

Strumenti e strategie di Hotel Marketing

L'arte del Pricing 7

Rubrica di Analisi, Pricing e Distribuzione online

Management Alberghiero 5

Rubrica di Management alberghiero

La ristorazione in hotel 9

Rubrica dedicata alla ristorazione all'interno delle strutture alberghiere

Formazione NF16 6

Anticipazioni e approfondimenti 

Infografica 2

Le infografiche di Sicaniasc, vi raccontiamo l'anno appena trascorso

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per facilitare la navigazione del sito

Se continui nella navigazione accetti implicitamente l‘utilizzo di tali cookie. Per saperne di piu'

Approvo